UN 2017 TUTTO DI CORSA PER I PODISTI FOGGIANI

L’anno che si è appena chiuso è stato per i podisti foggiani ricco di novità ma anche conferme importanti nel calendario delle gare nella nostra provincia.

Nonostante l’inizio tardivo della stagione, a fine aprile, il calendario gare ha visto un susseguirsi di appuntamenti che ha coinvolto gli atleti foggiani su diverse distanze dagli 8 km della CorriCapojale (corsa nella Pineta della Frazione di Cagnano Varano) ai 50 della Ultramaratona del Gargano, gara unica nel suo genere per il percorso, i colori e gli odori del paesaggio, passando per gli appuntamenti storici della Maratonina dei 2 Colli – giunta alla 31° edizione – la Mare & Sale gara corsa interamente nel paesaggio lunare delle Saline di Margherita di Savoia, cosi come quasi lunare era il passaggio nelle cave di marmo della CorriIncava ad Apricena, senza dimenticare gare più “giovani” che hanno saputo conquistarsi il loro spazio nel calendario podistico, non solo provinciale, e quindi la CorriMonte con il suo connubio tra sacro e profano, tra fede e paesaggio che ha attirato nella città dell’Arcangelo 500 podisti provenienti da tutta Italia, la CorriCagnano gara d’apertura del calendario provinciale che è diventata una data da segnare in rosso per il percorso e per l’accoglienza riservata agli atleti, la CorriManfredonia, ritornata in calendario dopo una breve assenza.

Si è corso sotto il sole cocente come alla Road Running di Sannicandro Garganico con 40 gradi, ma anche con la pioggia battente della TrinitapoliInCorsa e il freddo pungente della 2^ 10km Run Fun San Severo. Il 2017 è stato anche l’anno delle new entry, delle prime edizioni, e così si è corso per la prima volta ad Ischitella, dove la Gymnasium2010 è riuscita a portare nel borgo garganico 200 atleti per una gara di 12,5km su un percorso impegnativo e panoramico, che da Ischitella ha portato gli atleti a Vico e ritorno, prima edizione anche a Manfredonia per la ReManfrediRun che si attesta tra le gare più partecipate della nostra provincia e la HalfMarathon Poggio Imperiale Lesina che con i suoi 800 podisti impegnati sia nella mezza maratona che nella non competitiva e i 300 bambini oltre al importante livello degli atleti al via è a tutti gli effetti la gara di punta della nostra provincia.

Si è corso per diversi motivi, per promuovere il territorio e quindi va ricordata la Corsa dei Santi, di Deliceto, la StraSantAntonio di San Paolo di Civitate, senza tralasciare il doppio appuntamento di Vieste con la Mezza dei Trabucchi, purtroppo unica edizione di una gara dal paesaggio spettacolare e la ViesteInCorsa che hanno portato nella città “Perla del Gargano” atleti da tutta Italia, facendo scoprire loro, attraverso la corsa gli scorci suggestivi del paesaggio garganico. Anche quest’anno si è rinnovato l’appuntamento tra fede e sport con la Mezza del Santo a San Giovanni Rotondo; mentre è tornata in calendario la tradizionale gara presso il Santuario dell’Immacolata che ha visto convergere presso il Santuario i podisti con le loro famiglie per un momento di preghiera prima della gara; ma si è corso anche per ricordare un amico che ci ha lasciato troppo presto, giusta menzione va alla Maratonina AVIS di Rignano Garganico, divenuta quest’anno Memorial Nicolas Ciavarella, per ricordare un nostro compagno di corsa che ci ha lasciati quasi un anno fa, e del quale dovremmo ricordare il modo con il quale concepiva la corsa: un mezzo di aggregazione e condivisione, un modo per conoscere gente e luoghi, senza tener conto del cronometro. Si è corso anche per aiutare gli indigenti, e cosi per l’undicesima volta è andata in scena a Torremaggiore la Marcia della Solidarietà il cui ricavato viene utilizzato per l’acquisto di generi di prima necessità da destinare alle famiglie indigenti del paese; si è corso per sensibilizzare la donazione del Sangue, per la terza volta a Margherita di Savoia la CorriAVIS, ha chiamato a raccolta gli atleti e gli atleti donatori di sangue.

Nel 2017 si è corso in pianura e sull’asfalto, la gara per antonomasia è la CorriSanSevero, percorso piatto, ma totalmente pianeggiante, altrettanto pianeggianti la CorriSanFerdinando, la CorriCerignola, unica gara di 10 km nella nostra provincia a carattere regionale, la ChristmasRun gara di chiusura del calendario provinciale, nel capoluogo, ma si è corso anche in salita e nei boschi, con le tre gare della Gargano Runnig Week che ha visto animare i boschi di Mattinata con i colori e le voci di podisti provenienti anche dall’estero. L’anno che si chiude ha un bilancio sostanzialmente positivo, c’è molto da lavorare, ci sono importanti margini di crescita per il modo podistico nella nostra provincia, le gare podistiche possono e devono diventare una vetrina per le nostre città e per le nostre aziende.

Raffaele Luciano – addetto stampa Comitato Provinciale Fidal Foggia